Negli ultimi anni l’attenzione sempre crescente al risparmio e all’efficienza energetica ha spinto lo Stato a varare delle misure ad hoc. Sull’onda dell’emergenza sanitaria, il Governo ha istituito il Superbonus 110%, una forma di detrazione per interventi di ristrutturazione ed efficienza energetica degli edifici. Tale detrazione assicura una detrazione del 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 per una platea di beneficiari, dai singoli agli interi condomìni.

Se, da una parte, chi si occupa dei lavori ha l’obbligo di dotarsi di coperture assicurative (ne è un esempio l’RC asseveratore), dall’altra i committenti possono scegliere di tutelare i propri interessi nel caso in cui il bonus 110% venga revocato. Lo strumento ideale è l’assicurazione committente Superbonus 110%. Ecco cos’è e come funziona.

Cos’è l’assicurazione committente per il Superbonus 110%?

La copertura assicurativa committente è una polizza a tutela dei committenti, privati e condomìni, che hanno usufruito del Superbonus 110% e agli altri bonus edilizi preposti dallo Stato. Tale assicurazione tutela i committenti nell’eventualità in cui, per qualche motivo, il bonus venga revocato dallo Stato.

Cosa copre la polizza?

Come dicevamo, la polizza assicura a chi la stipula una copertura per l’accesso ad assistenza legale e un rimborso del bonus fiscale previsto dalla procedura Superbonus, nel caso lo stesso venga revocato.

Questo può avvenire se, dopo un accertamento fiscale, il Credito d’Imposta venisse revocato; in tal caso, il committente dei lavori potrebbe essere obbligato a restituire le quote percepite.

La polizza committente assicura dunque:

  • Assistenza legale per le pratiche legate all’accertamento fiscale, sia in sede stragiudiziale che giudiziale
  • Un risarcimento economico per la perdita subita

A chi si rivolge?

La copertura assicurativa può essere stipulata da coloro che hanno accesso al Superbonus 110%, così come previsto dalla normativa. Essi possono essere, ad esempio:

  • Singoli
  • Condomìni
  • Aziende

Specifichiamo anche che la polizza copre l’assicurato anche nel caso in cui il credito fiscale venga ceduto a banche, aziende o altre compagnie di assicurazioni.

Quanto dura la copertura?

La copertura dura 10 anni, che coincidono con le tempistiche entro le quali l’Agenzia delle Entrate può procedere ad un accertamento fiscale. La polizza decorre dal momento della conclusione degli interventi di ristrutturazione e del rilascio della documentazione necessaria per accedere ai benefici di legge.

Quanto costa l’assicurazione committente?

Il premio da sottoscrivere per l’assicurazione può variare in base a diversi fattori, che possono riguardare aspetti come, ad esempio, i massimali previsti.

Per avere un preventivo personalizzato e cucito sulle tue esigenze, i nostri esperti sono a tua disposizione per una proposta.

Contattaci ora senza impegno e richiedi il tuo preventivo per l’assicurazione committente Superbonus 110%